Analisi Romanee Conti come investimento

Come ha performato nel 2021 il domaine de la Romanee Conti fra i vini da investimento? Quali sono i vini della Romanee conti migliori? Analisi DRC…

Da sempre il domaine de La Romanee Conti è approdo profittevole per molti collezionisti investitori.

Si tratta di un Domaine che da sempre ha una posizione di supremazia all’interno del mondo dei vini di Borgogna.

Un po tutti gli appassionati del mondo conoscono i vini della Romanee Conti ma in quanti realmente ne diventano possessori?

Spesse volte il potenziale dei vini de la Romanee Conti in termini di investimento è stato molto alto.

Bisogna tuttavia fare attenzione ai prezzi e soprattuto a parametri come la quantità prodotta nella singola annata che fanno la differenza nella crescita del valore e nella velocità con cui il valore cresce.

La crescita dagli anni 90′ in poi è stata esponenziale.

L’annata 1990 che ora vale oltre 30K in uscita costava poche centinaia di euro e ha garantito in questi anni performance di oltre il 20% annuo.

Quello che è cambiato nelle ultime annate è la rarità già in partenza , quindi il problema è reperire le bottiglie già in prima istanza.

Nel momento in cui si investe in DRC bisogna anche tenere conto che la finestra di bevibili è sui 20 anni dall’uscita e apogeo solitamente lo si identifica sui 10 anni.

Questo in modo molto generico, poi ovviamente l’annata fa tutta la differenza del mondo.

 

 

Ma veniamo adesso a numeri più reali e basati ovviamente su banche dati. Liv- Ex al solito è il nostro riferimento insieme a Wine Searcher.

 

Romanee Conti DRC

Prendiamo come riferimento le ultime10 annate. Il grafico qui sotto mostra come le performance rispetto al prezzo di partenza siano sempre ottime.

Mediamente il 10% annuo è raggiunto, con sorprese in annate che non ti aspettavi come Romanee Conti 2004 e 2011, annate minori…

 

 

Montrachet DRC

Il Montrachet è l’unico vino bianco del Domaine commercializzato. E’ il secondo vino per prezzo di uscita dal Domaine e le sue performance sono molto buone. Mediamente fra il 100 e il 150%

 

La Tache DRC

Analizziamo sempre le ultime dieci vendemmie.

Risulta molto ma molto evidente come i rendimenti di La Tache mediamente siano stati molto più alti della Romanee Conti.

Spesso superiori a 100% in 5 anni, in alcuni casi di molto oltre.

La Tache anche a nostro parere resta una delle bottiglie del Domaine più appetibili.

 

Richebourg DRC

Anche qui l’analisi delle ultimi dieci vendemmie è ancora più palese. Simao a livelli di rendimenti ancora più alti di La Tache.

Annate coem la 2014 performano il 350% in 5 anni… e mediamente per le altre annate sempre sopra il 150%. Siamo a record assoluti…

 

Grand Echezeaux DRC

Con Grand Echezeaux si cala un po, ma sempre rendimenti oltre il 150% in cinque anni mediamente.

 

 

Romanee Saint Vivant DRC

Anche l’analisi di Romanee Saint Vivant negli ultimi cinque anni è ottima.  Dove abbiamo i dati siamo sempre oltre il 150% per arrivare a punte del 209% sull’annata 2009.

 

 

Echezeaux DRC

Benissimo per Echezeaux . Si piazza ai vertici dei guadagni e dei rendimenti con casi come nella 2012 di rendimenti vicini al 300% in cinque anni e medie altissime nelle altre annate.

 

Corton DRC

Performance in linea con gli altri vini del Domaine anche per il meno importante dei vini del Domaine, il Cortond Grand Cru.

Ottimi risultati per la 2010 e la 2013.