Oggi parliamo di uno degli indici di mercato più importanti per valutare l’andamento del mercato del vino pregiato: il Live ex Fine Wines 1000.

Questo particolare indice tiene traccia di 1.000 vini provenienti da tutto il mondo utilizzando il Liv-ex Mid Price e viene calcolato mensilmente.

 

 

indice di mercaato liv ex fine wines 1000 investireinvino

Questo indice di mercato è un aggregatore di 7 sotto indici molto famosi:

Bordeaux 500, ovvero le dieci annate fisiche più recenti per i 50 migliori Chateau di Bordeaux (2006-2015);

Bordeaux Legends 40, una selezione di 40 vini Bordeaux di eccezionali annate meno recenti (dal 1989);

Borgogna 150, le dieci annate fisiche più recenti per 15 Borgogna bianchi e rossi, tra cui sei etichette Domaine Romanée Conti;

Champagne 50, le annate fisiche più recenti per 12 champagne;

Rhone 100, le dieci annate fisiche più recenti per cinque vini del Sud e cinque del Nord del Rodano;

Italia 100, le dieci annate fisiche più recenti per i cinque “Supertuscan” e altri cinque importanti produttori italiani;

Resto del mondo 60, le dieci annate fisiche più recenti per sei vini provenienti da Spagna, Portogallo, Stati Uniti e Australia.

 

Liv-Ex 1000, come viene calcolato l’indice di mercato?

Per qualificarsi per l’indice, i vini devono aver attratto un mercato regolare su Liv-ex. Devono anche essere fisicamente disponibili sul mercato del Regno Unito, quindi le annate recenti che vengono scambiate solo su base En Primeur non sono ammissibili. I vini pregiati inclusi nell’indice sono rivisti su base trimestrale dal comitato.

Il Liv-ex 1000 viene calcolato utilizzando il prezzo medio Liv-ex per ciascun vino componente. Il prezzo medio è la misura più solida per valutare le bottiglie disponibili sul mercato del vino da investimento ed è calcolata trovando il punto medio tra il prezzo di offerta più alto attuale e il prezzo di offerta più basso sulla piattaforma di trading Liv-ex. Ogni prezzo viene quindi verificato dal comitato di valutazione per garantire che il numero sia solido dopo aver preso in considerazione tutti i dati a disposizione, inclusi i prezzi di offerta del commerciante e i prezzi storici delle transazioni Liv-ex.

L’indice è ponderato per il prezzo al lancio come segue:

Bordeaux 500 – 33%;

Bordeaux Legends 40 – 10%;

Borgogna 150 – 28%;

Champagne 50 – 3%;

Rhone 100 – 4%;

Italia 100 – 9%;

Resto del mondo 60 – 12%.

 

Al di fuori del tecnicismo, quel che ci interessa di questo e degli altri indici di mercato del vino è vedere la sua curva sul mercato da Novembre 2015 a Maggio 2020. Ci mostra come questo indice in epoca Covid-19 sia sceso, ma molto meno rispetto a molti indici della finanza tradizionale, confermando ancora una volta che gli investimenti in vino restano solidi anche in periodi in cui gli altri mercati arrancano.

Spero vi sia stato utile.

 

Emanuele