Nonostante una quota di commercio leggermente diminuita, il 2021 è stato un anno eccellente per lo Champagne. L’indice Champagne 50 è il più performante tra gli indici Liv-ex-1000 con i migliori performer di prezzo come Comtes de Champagne 2006 e 2008 di Taittinger, Cristal Rosé 2008, \ che sono tutti aumentati di oltre 50 % quest’anno.
In effetti, il miglior prezzo di quest’anno è stato Salon 2002, che è aumentato dell’80% a £ 10.618 per dozzina.
Solo uno Champagne nella Champagne 50 – Belle Epoque 2011 di Perrier-Jouët – ha registrato una performance negativa quest’anno.
L’annata 2012 è stata l’annata di Champagne più scambiata, seguita dalla 2008. Le ultime uscite di Salon 2012, Krug 2008 e Dom Pérignon Rosé 2008 hanno contribuito a stimolare la domanda intorno ai vini di queste annate, che sono già molto apprezzate dalla critica.
Anche lo Champagne Rosé è in aumento. Sebbene una piccola parte del commercio di Champagne, ora pari al 18%, sta diventando una sottocategoria sempre più rilevante. I rosé di Cristal 2013 e 2012 sono stati tra gli Champagne più scambiati quest’anno.
Anche la domanda di mercato per lo champagne è cambiata quest’anno, poiché gli Stati Uniti hanno superato il Regno Unito come maggiore acquirente di champagne sul mercato secondario.
La domanda statunitense di Champagne è aumentata nel 2020 poiché era una delle poche regioni esenti dai dazi del 2020 sui vini europei.
Da allora, lo slancio ha continuato a crescere. Le vendite di champagne negli Stati Uniti sono aumentate del 219% nel 2021, come mostrato nel grafico sopra.

Gli Champagne più performanti nel 2021

Guardando i migliori prezzi quest’anno, è chiaro perché lo Champagne sia al vertice dei maggiori rialzi.
Come accennato in precedenza, Salon 2002 ha guidato una serie quasi universale di rialzi negli Champagne 50 ed è aumentata dell’80,1% da inizio anno. Il vino è stato commercializzato attivamente durante tutto l’anno. È stato ricercato sin dalla sua uscita nel 2017, ma, ora che si avvicina al suo 20° anniversario, ha trovato qualche impulso in più.

 

grafici e spunti dall’articolo originale apparso su Liv-Ex