James Suckling ha pubblicato la sua Top 100 vini del 2020. L’Argentina si è classificata al primo posto con Chacra Treinta y dos Pinot Noir 2018. Il tedesco Schloss Johannisberg, Riesling Grunlack Spatlese, Rheingau 2019 si è classificato secondo e l’italiano Pertimali (Livio Sassetti), Brunello di Montalcino 2016 al terzo . Anche noi di Grandi Bottiglie crediamo molto su quel Brunello e speriamo già da Mercoledì prossimo di potervi offrire quel Brunello a prezzi da investimento.

Si deve aspettare al 24 ° posto per trovare il primo vino francese (Domaine Weinbach Riesling Alsace Grand Cru Schlossberg Cuvée Ste. Catherine 2018) e al 57 ° posto per trovare il primo Bordeaux (Chateau d’Yquem Sauternes 2017).

La top 10 completa può essere vista nella tabella sottostante.

L’Italia ha il maggior numero di vini nella Top 100, con 20, seguita da Australia (19), Germania (17), Francia (12), Stati Uniti (11), Argentina (9), Cile (6), Austria ( 3), Spagna (2) e Portogallo (1).

Il Brunello di Montalcino ha avuto il massimo come regione e sette vini sono stati premiati con 100/100. Dei primi 100, un terzo ha ricevuto 100 punti; il resto 98 o superiore.

Coloro che desiderano celebrare le vacanze con un po ‘di Champagne hanno due tra cui scegliere nella sua Top 100: Henri Giraud Argonne Brut 2012 (99) o Dom Perignon 2010 (98).

La citazione seguente dal rapporto riassume al meglio la sua lista Top 100 e l’attuale mercato dei vini pregiati:

“È un momento d’oro per gli amanti del vino con così tanti vini di qualità eccezionale prodotti da tutto il mondo in ogni stile e ad ogni prezzo.”

L’effetto è evidente.

L’esposizione di offerte e offerte LIVE su Liv-ex ha raggiunto il massimo storico (80 milioni di sterline) poiché più vini (e domanda) si sono fatti strada sul mercato secondario.