Borgogna, le previsioni per il 2021 investire in vino

La campagna Borgogna 2019 En Primeur è ora in pieno svolgimento.

Mentre alcuni hanno persino suggerito che questa potrebbe essere la migliore annata dal 1865, il mercato della Borgogna ha dovuto affrontare diverse sfide negli ultimi tempi. Lo scorso anno, la regione ha dovuto far fronte agli effetti del Covid-19 sulle vendite e all’impatto dei dazi statunitensi, cercando di mantenere il proprio posto in un mercato in continua espansione.

Il mese scorso, il co-fondatore e direttore delle vendite di Liv-ex Justin Gibbs ha partecipato a un dibattito online del settore sulla Borgogna, “Come guidare la regione fino al 2021”, organizzato da The Buyer e BIVB (Bourgogne Wine Board). Il webinar ha riunito l’ente commerciale della Borgogna e i principali importatori del Regno Unito, tra cui Omar Raafat (direttore del buon vino presso Bibendum), Nicolas Clerc MS (acquirente di vino per Armit Wines) e Hugues Lepin (direttore cliente privato presso Wine Source).

Nel webinar, il gruppo ha discusso una vasta gamma di argomenti, tra cui il modo in cui il commercio britannico ha risposto al Covid-19 e ha lavorato con i produttori nel 2020, l’aumento dell’e-commerce, il mercato delle denominazioni meno famose e il più recente focus sui vini bianchi.

Gibbs di Liv-ex ha commentato la regione dal punto di vista del mercato secondario, affermando che nel 2020 la Borgogna era stata in grado di sostenere l’interesse che aveva costruito negli ultimi dieci anni.

Sebbene Liv-ex abbia registrato una leggera riduzione della quota di mercato in valore, dal 20% nel 2019 al 18% nel 2020, i volumi sono rimasti stabili, suggerendo che gli acquirenti non stavano abbandonando la categoria ma considerando le etichette della Borgogna a prezzi inferiori.

Gibbs ha dichiarato: “Il richiamo della Borgogna è ancora molto presente, ma ora sono alla ricerca di denominazioni di valore e meno conosciute”.

Il 2020 ha visto un aumento del 25% del numero di vini della Borgogna (LWIN11) scambiati. Il numero è aumentato del 290% negli ultimi cinque anni.

Un altro tema di cui Gibbs ha discusso è stato la “connettività” e l’aumento dell’e-commerce, particolarmente pronunciato nel 2020. Ha affermato che “il passaggio all’automazione del commercio […] è una tendenza in futuro”, di cui ha beneficiato il mercato della Borgogna .