Il critico James Suckling ha pubblicato la prima parte dei suoi punteggi in botte sui vini di Bordeaux 2020, coprendo oltre 200 vini.

Ha confrontato i vini che ha degustato con le annate 2019 e 2018.

James Suckling trova i vini dell’ annata 2020 “meno sgargianti” di quelli del 2018.

Michel Rolland ha affermato che gli anni 2018, 2019 e 2020 formano un nuovo trio di annate di alta qualità.
Nel suo rapporto di degustazione, Suckling ha detto di aver trovato i vini “eccellenti” e li ha confrontati favorevolmente sia con il 2019 che con il 2018. Suckling ha aggiunto che si aspettava di rivedere da 800 a 1.000 campioni En Primeur nel prossimo mese.

In termini di stile, il critico ha osservato che “i rossi bordolesi 2020 mostrano un sacco di frutta, ma non troppo, e i tannini sono maturi e levigati dando ottima lunghezza ai vini”.

Li ha trovati “leggermente meno sgargianti rispetto agli anni 2018 e più sulla falsariga degli anni 2019 che avevano una freschezza fantastica e un carattere fenolico lineare”.

La maggior parte dei primi campioni assaggiati da Suckling a Hong Kong proveniva dal laboratorio dell’enologo Michel Rolland.

Rolland è stato citato nel rapporto di Suckling dicendo che i vini del 2020 possiedono “più freschezza, più tensione, più equilibrio” rispetto al 2019.

E ha continuato dicendo che, secondo lui, il 2018, il 2019 e il 2020 fanno una “trilogia” (di annate di alta qualità).

I migliori vini Bordeaux 2020 di Suckling finora possono essere visti nella tabella qui sotto.

Dati e spunti presi dall’articolo originale in lingua inglese apparso su Liv Ex