La casa di champagne Bollinger ha rilasciato l’annata 2007 della sua cuvée R.D. a  1.250 sterline per la cassa da 12 bottiglie.

La nuova versione vintage vede anche un ritorno a un design di etichette più retrò.

Si tratta di uno degli champagne più pregiati e famosi al mondo com un mercato enorme per coloro che investono in vini pregiati.

Da sempre si tratta ci uno champagne pregiato nel focus dei grandi investitori e mercanti di vino di tutto il mondo.

Come parte della riprogettazione per la sua annata tardiva, Bollinger ha reintrodotto un’etichetta di metallo, il carattere utilizzato per l’annata 1952 originale e la data di sboccatura (R.D. è stato il primo Champagne a includere la data di sboccatura sulla confezione).

Il 2007 non è un’annata particolarmente acclamata in Champagne, soprattutto se confrontata con il 2008 che l’ha seguita, ma Bollinger sembra essere un’eccezione.

William Kelley di The Wine Advocate l’ha definita “attesa con impazienza”, mentre l’esperto di champagne Richard Juhlin ha detto: “Il 2007 è nella maggior parte delle mani un’annata debole e diluita che normalmente evito. L’eccezione è … Bollinger. ”

Kelley lo ha definito, “corposo, vibrante e incisivo”, Juhlin ha detto che era “un classico insolitamente raffinato”, mentre Antonio Galloni ha detto che la stagione di crescita difficile significava che era “guidato da più concentrazione, energia e tensione”, di quanto potrebbero essere abituati i follower.

Juhlin ha segnato 95 punti, mentre ne ha ricevuti 97 sia da Kelley che da Galloni che hanno entrambi sottolineato la sua capacità di invecchiare ulteriormente.

Nonostante sia molto apprezzato e rilasciato in piccole quantità, R.D. di Bollinger tende ad essere una sorta di lenta combustione nel mercato secondario.

Pertanto, le pubblicazioni mostrano una correlazione molto stretta tra il prezzo di mercato e l’età.

Il grafico di Liv-Ex è chiarissimo per noi investitori.