Settembre è il mese in cui si analizzano alcuni vini che da sempre rappresentano dei “must” per gli appassionati e che in alcuni casi, a seconda del prezzo di acquisto, dei punteggi e della richiesta del mercato, possono anche rappresentare ottimi vini da investimento.

Andiamo ad analizzare nel dettaglio come si muove in queste prime due settimane di Settembre il mercato su questi vini importanti.

 

Barolo Bartolo Mascarello 2017

La nuova annata del Barolo di Bartolo Mascarello sembra essere richiesta sul mercato con buona intensità e i prezzi sembrano tenere. In questo momento mentre scrivo il market price su Liv-Ex è molto stabile attorno ai 285-290€/bt. Gli ultimi trades si stanno attestando su queste cifre.

Il problema, come ormai in tutti gli anni, è il reperimento del prodotto al giusto prezzo. È quindi utile avere un primo riferimento per tutti voi appassionati che girate e cercate di portare a casa un cartone ad un prezzo “da investimento”.

I punteggi non sono male, a dimostrazione l’annata 2017 non è stata assolutamente malvagia.

Vedremo nelle prossime settimane se il mercato terrà. A trainare per il momento è principalmente il mercato inglese.

Noi abbiamo proposto un cartone oggi all’interno di un nostro pacchetto molto interessante. Ovviamente sono per gli abbonati.

Barolo Riserva Monfortino 2015

L’azienda sta mandando in questi giorni le conferme degli ordini “tagliando” le assegnazione per via della quantità ridotta di prodotto.

È quindi ancora presto per sapere su che livelli siamo. In questo momento il prezzo fra professionisti si aggira fra i 700€ e 750€ a bottiglia.

Su liv-ex sembra esserci un salto in avanti, qualche trades è schizzato 850-900€/bt, il market price attuale oltre i 1300€ è con grandissima probabilità “non affidabile”.

Nonostante Galloni abbia dato un range di punteggio fra i 95 e i 98/100 escludendo quindi di sicuro il vino dal massimo dello score.

Parker deve ancora uscire e il suo giudizio sarà vitale per il mantenimento di prezzi cosi elevati.

Sicuramente la poca disponibilità terrà alta l’attenzione ma non per sempre.

Quello che è certo è che si tratta di un vino molto “pericoloso” da gestire al solito con grande attenzione. Anche per Monfortino 2015 il prossimo mese sarà vitale.

 

Barbaresco Produttori del Barbaresco 2018

Anche in questa annata il mercato del Barbaresco base dei produttori è ottimo.

Lo considero da anni “una sicurezza assoluta” tanto da spingermi a dire “buy strong” quasi ogni anno.

Non ci sono ancora dati su Liv-Ex ma arriveranno presto. Wine-Searcher non registra prezzi al di sotto dei 24,00€, ottimo segnale.

Come ogni anno i prezzi resteranno inizialmente “fermi” date le grandi quantità, ma lentamente e con costanza saliranno pian piano anno dopo anno.

Almeno in passato è quasi sempre stato cosi.

Quindi  questo Barbaresco da acquistare anche in formato magnum che garantisce più rarità!

Dell’annata 2018 sembra che non siano state prodotte le riserve e tutte le uve dei 9 cru saranno concentrate nel base.

 

 

dati e grafici presi da Liv-Ex e Wine-Searcher.