L’indice delle 100 migliori etichette italiane è stato l’unico componente del Liv-ex Fine Wine 1000 ad iniziare l’anno con una curva in discesa, in calo dello 0,51%.

Ciò non toglie che Italy 100 sia stato il secondo sottoindice più performante nell’ultimo anno, con un aumento del 7,39%, ma questa piccola discesa è significativa? Può essere preoccupante?

L’andamento dei prezzi non ha raccontato la storia completa.

Gennaio è stato il mese di scambi in valore per la regione, in cui 255 vini diversi sono passati di mano.

l’Italia rimarrà sicuramente sotto i riflettori di certo nel corso di questo 2021.

Venerdì scorso, Antonio Galloni ha pubblicato le sue colonne sonore su alcune delle “uscite imminenti più entusiasmanti” della Toscana.

Ha segnato la nuova annata in modo simile al 2015 e al 2016, con i suoi punteggi in bottiglia di Masseto (98 punti) e Sassicaia (97 punti) entrambi al di sopra dei punteggi dati negli assaggi dalla botte , (94-97) e (93-96), rispettivamente.

Mentre l’Italia 100 è andato leggermente in discesa appunto  nel primo mese dell’anno, la regione rimane molto attiva con l’attività di offerta e offerta  ai massimi storici (8,5 milioni di sterline), come mostrato nel grafico sottostante.