Anche il Cile è ormai da prendere in considerazione fra i vini pregiati da investimento.

Uno dei vini più famosi è Seña in uscita da pochi giorni con l’annata 2018.

Seña 2018 è stato rilasciato a € 80,00 a bottiglia ex-négociant, equivalente alla annata 2017.

Il vino viene offerto sul commercio internazionale a 990 Sterline per 12 × 75, una riduzione marginale rispetto al prezzo di apertura 2017 di £ 996 Sterline per cassa.
Luis Gutiérrez ha assegnato al vino 98 punti, l’annata più alta mai ottenuta.

In effetti, è anche il suo vino cileno con il punteggio più alto della vendemmia 2018, superando altri 315 vini.

Gutierrez ha affermato che “questa deve essere la migliore annata di Seña fino ad oggi”, aggiungendo che “dovrebbe svilupparsi bene in bottiglia; ora è accessibile, ma se riesci a tenerloin bottiglia un po’ di anni, dovrebbe essere anche meglio ”.

James Suckling ha assegnato 100 punti, eguagliando il punteggio perfetto del 2015. Ha descritto il vino come “un Seña meraviglioso che mostra aromi unici di terra calda, funghi e conifere, trasformandosi in bacche scure e oliva nera”.

I seguaci di James Suckling e coloro che cercano un po ‘di affinamento in bottiglia potrebbero prendere in considerazione anche l’annata 2015, attualmente disponibile ad un prezzo un po’ più basso rispetto il 2018.

Ieri, Sarah Phillips di Liv-ex ha intervistato Eduardo Chadwick, proprietario e fondatore di Seña e Viñedo Chadwick. L’intervista ha coperto una vasta gamma di argomenti, dalla fondazione di Seña nel 1995 e il ruolo di Robert Mondavi, all’uscita di Seña 2018 di oggi e come viene deciso il prezzo.

Ho visto l’intervista e mi sono fatto l’idea di un produttore che possa prezzarsi bene nei prossimi anni.

Giusto uno sguardo anche sul Cile.