La California ha conquistato il 7,5% del mercato in valore nel 2021, mentre il numero di vini scambiati ha superato per la prima volta i 500.
L’indice California 50 è aumentato del 31,9% nell’ultimo anno.
Screaming Eagle è stata la proprietà con le migliori prestazioni, in crescita del 41,7% nello stesso periodo.

 

Il mercato secondario dei vini della California è in crescita

Il numero di vini californiani scambiati su Liv-ex è aumentato di quasi il 480% negli ultimi cinque anni, raggiungendo un record di 504 entro la fine del 2021.
Nel frattempo, la quota della California sul mercato totale (in valore) è salita dallo 0,1% al 7,9% negli ultimi dieci anni, diventando così la quarta regione di vini pregiati più scambiata dopo Bordeaux, Borgogna e Champagne. L’alta qualità dei suoi vini, combinata con un marchio forte e una distribuzione ampliata attraverso La Place de Bordeaux, ha contribuito al suo successo sul mercato secondario.
Essendo la regione con il maggior numero di vini da 100 punti assegnatile nel 2021, la California ha goduto di una crescente domanda globale. Ancora più notevole è stato l’emergere di un mercato statunitense attivo (dal lato degli acquisti) per i suoi vini. Questa crescente domanda ha spinto Liv-ex a lanciare un servizio settimanale di raccolta di azioni per i membri di tutto il Golden State lo scorso anno, facilitando il commercio.

 

Le proprietà californiane offrono rendimenti impressionanti

L’elevata qualità e l’aumento della domanda hanno portato a un aumento dei prezzi. L’indice California 50, che replica l’andamento dei prezzi di cinque delle principali etichette dello stato, è aumentato del 31,9% nell’ultimo anno, sovraperformando il benchmark del settore Liv-ex 100 (24,6%) e la misura più ampia del mercato, Liv-ex 1000 (22,3%).
L’indice California 50 è andato meglio della maggior parte dei sottoindici regionali Liv-ex 1000, tranne lo Champagne 50 (47,8%) e il Borgogna 150 (36,8%).

Tutte le proprietà incluse nell’indice California 50 sono aumentate tra il 10,6% e il 41,7% nell’ultimo anno, con Screaming Eagle come il miglior risultato.

Screaming Eagle guida il commercio e l’andamento dei prezzi

In un recente post sull’aumento dei prezzi del marchio, abbiamo sottolineato che lo Screaming Eagle 2010 aveva un prezzo di mercato di circa £ 3.700 (3 × 75) nel 2013, ma ora è quotato fino a £ 12.000 (3 × 75) . Poche annate hanno un prezzo di mercato inferiore a £ 9.000 per confezione da tre bottiglie.

Anche le annate Screaming Eagle più scambiate nel 2021 sono aumentate di valore. Il 2015, che è stato il secondo più scambiato, è stato il più grande rialzo in un anno, in rialzo del 15,6%.
L’annata più scambiata, il 2018, è cresciuta dell’11,2% nello stesso periodo. Il vino ha recentemente stabilito un record commerciale su Liv-ex, vendendo a £ 36.600 per 12×75. Lo scambio più alto nel grafico sottostante è per le bottiglie in formato magnum.

 

 

  • grafico e spunti presi dall’articolo originale apparso su Liv-Ex