Montrachet è un vigneto grand cru nella Côte de Beaune meridionale, ampiamente considerato il migliore al mondo per lo Chardonnay. Si trova sul medio pendio della collina di Montrachet sopra i villaggi di Puligny- e Chassagne-Montrachet, coprendo terreni in entrambi i comuni. I suoi vini, considerati la massima espressione dello Chardonnay, sono ricchi e strutturati e possono essere venduti sul mercato dei collezioni spesso a cifre superiori ai 1000€/bt.

Nel nostro percorso di approfondimento dei vini da investimento non può mancare il più grande vino bianco al mondo, il Montrachet Grand Cru.

Quali rendimenti ha garantito nel passato e come approcciarci per il futuro? E’ un buon vino da investimento?

Prendiamo in considerazione i migliori Montrachet al mondo e vediamo come se la sono cavati nelle ultime annate, più qualche considerazione generale.

 

Montrachet Grand Cru Romanee Conti

E’ forse il Montrachet più conosciuto al mondo, il secondo vino più importante e famoso del Domaine de  la Romanee Conti.

L’annata 2008 del Montrachet DRC appena uscito sul mercato si posiziona su livelli al oltre gli 8000€ per una bottiglia da 0,75L.

La quotazione sembra un po’alta per entrare sul mercato a questa cifra, tenendo conto che un’annata di molto superiore come la 2015 si attesta su un market price di poco superiore : 8700€.

La 2017 ha invece un market price di 7198€. Calcolando che la quantità di produzione del 2018 dovrebbe essere più bassa un prezzo di vendita ipotetico potrebbe aggirarsi su una forbice fra i 7500 e i 7800€. Comprare al di sotto potrebbe risultare un buon affare.

 

Montrachet Grand Cru Domaine Leflaive

 

Per molti è il Montrachet più prestigioso e raro. Produzione piccolissima. Prezzi altissimi.

Esaminando l’annata 2017 notiamo come il market price attuale si attesta attorno ai 9100€ avendo subito una discesa dai massimi vicini ai 11K.

Anche qui il prezzo sembra sovrastimato visto che la 2015 si attesta attorno ai 9K.

L’annata 2014, grandissima per i bianchi di Borgogna, e molto amata dai collezionisti si attesta sui 11K con una guadagno dall’uscita attorno ai 10%.

Insomma da questi dati riuscire ad acquistare una buona annata di Montrachet di  leflaive attorno agli 8k sembra essere un buon affare.

 

Montrachet Grand Cru Domaine Ramonet

Altro vino prodotto in quantità infinitesimali. Il prezzo di questo nettare è però inferiore e di molto rispetto ai due big aplayers del mercato.

L’annata 2018 si attesta sui 2500€ , valori simili sulla 2015 e 2014, annate sicuramente migliori.

La sensazione che si ha su Ramonet è che possa essere la vera etichetta di Montrachet su cui puntare, vista una qualità simile ai vini precedenti ma un prezzo di ingresso di molto più accessibile.

Attorno ai 2000€ il nostro consiglio è buy strong, ovviamente in ottica futura.

 

Montrachet Grand Cru Marquis de Laguiche, Joseph Drouhin

Si tratta del proprietario con la maggiore quantità di proprietà (2,06 ha) e quindi si tratta del Montrachet più popolare.

Quale andamento ha questo Montrachet più economico?

L’annata 2017 sta garantendo con un market price di 504€ unrendimento negli ultimi due anni di oltre il 14%, il 2015 di oltre il 33% negli ultimi 5 anni, e il 2014 di oltre il 41%.

Come sempre queste etichette più “popolari” sono meno liquide e richiedono più lavoro nella rivendita e un grado di rischio superiore ma i rendimenti sembrano dare ragione e di molto.

Insomma il vecchio detto che gli alti rendimenti non si possono staccare un rischio più elevato resta sempre valido anche nel mondo del vino da investimento

 

 

grafici e spunti dalla piattaforma Liv-Ex