Facciamo adesso un focus sui vini da investimento più commercializzati durante il 2020 sul mercato globale di Liv Ex sia per valore che per volumi.

Giacomo Conterno, Barolo Riserva Monfortino 2013 prende il primo posto per valore tra i vini più commercializzati nella prima metà dell’anno. Finora il vino ha rappresentato il 10,3% di tutto il commercio italiano, con la quota italiana attualmente al 14,6% del totale. Il 2013 (pubblicato alla fine dell’anno scorso), ha ricevuto 99 punti da Antonio Galloni (Vinous). Il 2014 (AG 100) è stato appena lanciato sul mercato all’inizio di questo mese. Attualmente è offerto a  € 760-800/ bt
Tra i primi dieci figurano anche i Super Tuscans Sassicaia 2017 e Tignanello 2016.
Due champagne sono stati anche saldamente in vista degli acquirenti, come evidente nella tabella sopra. Finora Dom Perignon 2008 e Cristal 2012 hanno rappresentato il 20,6% della quota di mercato dello Champagne.
Dalla Napa Valley, Harlan Estate 2016 domina aiutato dal suo alto valore.
Cinque dei vini più scambiati per valore erano anche molto attivi in ​​volume, con Leoville Poyferre 2012 in cima alla lista.
Anche un rosé (Tempier 2019) e uno Champagne non vintage (Ruinart, Blanc de Blancs) hanno visto una buona attività sul mercato.

Un grande orgoglio per noi italiani essere in testa a questa classifica.